Scuole 2020

BergamoScienza

C'era una volta, c'è ora, ancora la scienza a scuola

 

Laboratori

Nonostante il formato digitale della manifestazione, non manca uno dei pilastri del festival: i Laboratori.

Dal 5 al 18 ottobre docenti e studenti di alcuni istituti di Bergamo e provincia hanno accolto la sfida di progettare, realizzare e condurre in autonomia dei laboratori interattivi ed esperienze scientifiche a cui partecipare on line durante il festival.

Alle scuole si affiancano alcune delle migliori realtà divulgative italiane e prestigiosi istituti quali AIRC, San Raffaele e Fondazione Veronesi che hanno sviluppato per l’occasione dei laboratori online adatti a tutto il pubblico della manifestazione. Scuole e privati da tutta Italia saranno guidati in diretta da divulgatori esperti grazie a piattaforme software e realtà virtuale, con esperienze su tematiche quali spazio, matematica, salute, evoluzione e tecnologia.

BergamoScienza, le Scuole

Il rapporto con le Scuole è probabilmente l’elemento più innovativo e caratterizzante l’esperienza di BergamoScienza e quello che più la distingue da esperienze consimili di festival della scienza.

A partire dalla terza edizione del 2005, grazie all'intuizione di Raffaella Ravasio (fondatrice) e alla collaborazione di alcuni insegnanti vicini, le Scuole hanno iniziato ad assumere un ruolo nuovo, non più solo fruitori delle iniziative ma vere e proprie protagoniste del Festival.
Docenti e studenti di alcuni istituti hanno accolto la sfida di progettare, realizzare e condurre in autonomia laboratori interattivi ed esperienze scientifiche da proporre al pubblico della manifestazione.

Le scuole, in questo modo, assumono il ruolo di promotori della divulgazione scientifica, offrendo ad altre scuole un’occasione formativa basata sulla formazione peer-to-peer e al pubblico generico un servizio di educazione informale che contribuisce a rinsaldare il prezioso rapporto fra cultura scientifica e cittadinanza consapevole.

Negli anni si è potuto verificare come il coinvolgimento degli studenti già nella progettazione del laboratorio e nel reperimento delle risorse, li avvicini alle idee e ai modi della scienza e della sperimentazione ben al di là di un curriculum scolastico troppo spesso ridotto all’acquisizione di contenuti.

Ma, soprattutto, è risultato evidente come questo modifichi il loro rapporto con l’istituzione scolastica, la sua organizzazione e la sua scansione temporale.


 

Alcune scuole sono anche le protagoniste di esperimenti scientifici visibili su bergamoscienza.it alla pagina scuole o sui siti web, pagine social degli Istituti Scolastici.

Vai ai progetti

 

Per l’edizione 2020, un team di docenti guidati dal professore e autore scolastico Michele Marcaccio ha fomato oltre 250 insegnanti delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado sulla didattica non convenzionale, affiancandoli nello sviluppo di attività scientifiche da svolgere nelle proprie classi durante le due settimane del festival.

La scienza prende vita nelle scuole: tra le mani di studenti e studentesse che diventano, per uno o più giorni, protagonisti di un racconto fatto di esperimenti, emozioni, relazioni, sguardi e momenti di profonda meraviglia. Tutto accadrà ancora e pur senza visitatori esterni, la scienza vivrà nelle classi e noi ve ne racconteremo tutta la magia.

Leggi le nostre storie... su bergamoscienza.it e sui social del festival.

Vai alle storie

La scienza ha bisogno dei cartoni animati?

Scienza e comunicazione scientifica hanno da sempre avuto bisogno di immagini. E i cartoni, da questo punto di vista, sono uno strumento preziosissimo. a fornirci una prova di tutto ciò è, da decenni, l’intensa collaborazione tra Bruno Bozzetto, uno dei cartoonists più eclettici e influenti di ieri e di oggi e il giornalista scientifico Piero angela.

Grazie alla collaborazione con BaD Bergamo animation Days, nella sezione SCUOLE del sito di BergamoScienza si potrà rivedere una selezione delle migliori animazioni realizzate negli anni ottanta da Bozzetto per la storica trasmissione di divulgazione scientifica della Rai, Superquark.

Vai alle animazioni
33437,33439,33486,33443,33445,33527,33531,33634,33673,33762,33776,33886,33814,33822,33845,33850,33855,33862,33869,34343,34557,33935,33961,33983,34005,34027,34049,34071,34093,34294,34185,34904,34965,34968,35037,35069,42180,42183,42189,42192,42196,42203,42276,42289,42452,42466,43804,47207,48786,48788,48789,48790,48791,48784,48785,48919,48938,48959,49035,49065,49249,49651,49715,52876,62123,49265,49267,49269,49374,49376,49378,49451,49468,49457,49474,61413,61416,61419,61715,61717,61709,61719,61711,61712,61713,61726,61723,61724,61725